Foto, documenti, vecchi video importati dalla nostra videocamera o dal nostro cellulare. Tutti dati che spesso non sappiamo di avere salvati sul nostro PC, magari perchè sono in una cartella nascosta che non apriamo mai, ci dimentichiamo di averli nonostante la loro importanza.

Ma come spesso si dice:

Solo quando perdi qualcosa ti rendi conto del suo valore

Un giorno come tanti e portiamo il nostro PC a riparare per un guasto imprevisto e scopriamo che probabilmente che i nostri dati così importanti per noi sono andati persi e spesso attribuiamo questo evento a sfortuna o difettosità del nostro PC, è veramente così?

I Computer non sono infallibili

I PC sono macchine fantastiche, dotate di velocità di calcolo incredibili e facilitano la nostra vita, ma non sono infallibili, restano sempre macchine!

La rottura del disco (soprattutto se ha qualche anno di lavoro sulle spalle) è un evento che può verificarsi

Per questo motivo è consigliabile effettuare un controllo periodico del computer, ma soprattutto copiare i vostri dati periodicamente su un’unità esterna

Copiare non spostare!

Quando eseguiamo un backup manuale dei nostri dati dobbiamo copiare i nostri dati sull’unità esterna, spostarli non è sufficiente in quanto in caso di rottura del disco esterno o di smarrimento dello stesso perdereste i vostri dati.

Copiare e incollare, non tagliare e incollare.

Avete necessità di spostare i vostri dati all’esterno perchè il PC è pieno? Usate 2 dischi esterni o spostare i vostri dati su una piattaforma in Cloud (es. OneDrive, Dropbox, ecc.) o su un’unità di rete (es. NAS o server).

Controllare periodicamente se il mio backup è funzionante

Periodicamente bisogna controllare se il backup è funzionante, può capitare che la copia dei nostri dati non vada a buon fine e magari non ci accorgiamo, per questo motivo periodicamente è una buona pratica andare a verificare che i miei dati siano leggibili, per esempio aprendo una foto e verificando che si veda correttamente.

Automatizzare la procedura di backup

Copiare e incollare manualmente è noioso, è possibile automatizzare questa procedura attraverso un software di backup, ce ne sono molti gratuiti disponibili che effettuano il backup, ma spesso non dispongono di funzioni extra che possono tornare utili, come per esempio la notifica via email della buona riuscita del backup. Per avere un servizio di backup completo è consigliabile utilizzare un software a pagamento, ma quale?

Ce ne sono diversi, ognuno con dei pro e dei contro, ma quale scegliere? E come configurarlo?

Noi di RPM2000 siamo qui per darvi consulenza, vieni a trovarci presso il nostro punto vendita o contattaci sui social, via email o telefonicamente (anche via WhatsApp), sapremo scegliere insieme a voi la soluzione migliore!

Riassumendo

la regola numero 1 è

Non mantenere i tuoi dati su un unico dispositivo

La ridondanza del dato in ambito backup è fondamentale.

Avete perso i vostri dati?

Se purtroppo vi trovaste in questa spiacevole situazione portateci immediatamente il vostro dispositivo per verificare l’entità del danno e verificare il tipo di recupero che è possibile effettuare.

Ci tengo a specificare che purtroppo non sempre è possibile recuperare i dati da un dispositivo rotto, ci sono numerosi fattori che influenzano la riuscita o meno della procedura di recupero, proprio per questo motivo è meglio prevenire che curare, ma fino a quando non si tenta il recupero dati non si può sapere!

Il nostro obiettivo è ridurre sempre al minimo questi eventi spiacevoli eventi di perdita dei propri dati, sono importanti, proteggerli non è difficile.